Lavaggi in lavatrice

Lavaggio

Il lavaggio degli calzini è molto importante per la conservazione ottimale degli stessi. Per il mantenimento della morbidezza ed elasticità dei calzini sarebbe meglio un lavaggio a mano che è sempre più delicato – ma non sempre è possibile – ed è quindi meglio optare per il lavaggio in lavatrice nella modalità delicata.

Le indicazione per il lavaggio sono espresse sul capo stesso o sulla confezione di vendita e sono molto utili per poter evitare di danneggiare il capo.

Bisogna sempre seguire attentamente le istruzioni per il lavaggio ma spesso i simboli non sono di immediata comprensione ed ecco che la tabella qui sotto riporta i simboli basilari per il corretto lavaggio dei capi.

Simboli Lavaggio:


LAVAGGIO

Lavaggio a mano

Lavaggio in lavatrice alla temperatura indicata

E’ possibile utilizzare la candeggina

E’ possibile stirare il capo a media temperatura

 

Questi simboli basilari si suddividono nelle vari specifiche e quindi:

LAVAGGIO

Consigli di lavaggio e asciugatura.

- Utilizzare solo detersivi e saponi neutri
- L’utilizzo di un retino per il lavaggio in lavatrice permette di detergere le calze in maniera delicata.

Calze in Nylon: Il nylon è molto resistente al lavaggio, tende però a perdere la forma se lavato con la centrifuga. Il lavaggio di calze con una percentuale molto alta di nylon è meglio lavarle avvolte in un asciugamano o altro indumento e stenderle immediatamente dopo il lavaggio.
Calze in Seta: Le calze in seta si rovinano molto facilmente con l’acqua molto calda ed è meglio lavarle in acqua fredda con un po’ di sapone e per mantenere il tessuto compatto risciacquarle in acqua e aceto.
Calze in Elastan: L’elastan ha una durata maggiore se lavate con acqua fredda precedentemente bollita la crusca (1 l di acqua – 1 cucchiaio da zuppa di crusca) e strofinate delicatamente.

Php/info/p2173 hausarbeit schreiben lassen kosmologische-didaktik-lernen-und-lehren-bei-eugen-fink-epistemata-philosophie–bd–315—–35-00.